CONVEGNI

CIRCOLARI

PUBBLICAZIONI

WEB INFODAY

WEBDESK

CONTATTI

Le ultime...

INPS - News

Inps.it - Canale news per le Informazioni
  1. “Estate INPSieme 2019”: bando per soggiorni studio in Italia

    Riparte nel 2019 Estate INPSieme Italia, il concorso riservato ai giovani studenti per la partecipazione a soggiorni studio sul territorio nazionale.

    Il bandoè aperto agli studenti che, nell’anno scolastico 2018/2019, frequentano la scuola primaria (scuola elementare), la scuola secondaria di primo grado (scuola media) e, in caso di studenti disabili, la scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore). Devono, inoltre, essere figli o orfani ed equiparati di:

    • dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
    • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
    • iscritti alla Gestione Fondo ex IPOST.

    Sarà possibile presentare le domande dalle ore 12 del 31 gennaio alle ore 12 del 28 febbraio 2019.

  2. Pubblicato bando Corso di lingue all’estero: come presentare domanda

    È stato pubblicato il bando Corso di lingue all’estero (soggiorni studio) riservato agli studenti che abbiano almeno 16 anni, che frequentino nell’anno scolastico 2018/2019 la classe seconda, terza, quarta o quinta di una scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore) e che alla data del 30 giugno 2019 siano titolari di certificazione della conoscenza della lingua straniera, oggetto del corso almeno di livello B1, rilasciata dai competenti enti certificatori riconosciuti dal MIUR.

    Il bando è rivolto anche a figli o orfani ed equiparati:

    • dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
    • dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
    • degli iscritti alla Gestione Fondo IPOST.
    Sarà possibile presentare le domande dalle 12 del 31 gennaio 2019alle 12 del 28 febbraio 2019.
  3. Estate INPSieme 2019 estero: pubblicato il bando

    È stato pubblicato il bando di concorso Estate INPSieme 2019 estero, per l’assegnazione di contributi per soggiorni studio in paesi europei ed extra europei. Il concorso è riservato agli studenti iscritti nell’anno scolastico 2018-2019 alla scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore), figli o orfani ed equiparati di:

    • dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
    • pensionati iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (GDP);
    • iscritti alla Gestione Fondo IPOST.

    Sarà possibile presentare le domande dalle 12 del 31 gennaio alle 12 del 28 febbraio 2019.

  4. UNIEMENS: integrazione con qualifica professionale del lavoratore

    L’INPS, con il messaggio 17 gennaio 2019, n. 208, comunica che il flusso UNIEMENS è stato integrato con l’elemento <QualProf> nel quale dovrà essere valorizzata, a decorrere dalla competenza di febbraio 2019, la qualifica professionale ISTAT (CP2011) corrispondente alle mansioni realmente esercitate dal lavoratore nel mese di riferimento.

    La valorizzazione dell’elemento relativo alla qualifica professionale consente all’Istituto di acquisire direttamente le informazioni che attualmente sono richieste al datore di lavoro mediante l’attestazione di mansioni che generano effetti previdenziali, sia di tipo contributivo che pensionistico (sgravi, benefici, esodi massivi, e altro).

    Il campo dovrà essere valorizzato mensilmente, anche se le mansioni attribuite rimangono invariate nel tempo e anche in caso di mancata prestazione lavorativa per ferie, aspettativa o assenza con titolo alla copertura figurativa.

  5. Pensioni decorrenti nel 2017 e 2018: i dati

    È stato pubblicato l’Osservatorio di monitoraggio dei flussi di pensionamento con i dati delle pensioni decorrenti nel 2017 e 2018.

    Il monitoraggio, con rilevazione effettuata il 2 gennaio 2019, riguarda le seguenti gestioni:

    • Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD);
    • coltivatori diretti, mezzadri e coloni;
    • artigiani;
    • commercianti;
    • lavoratori parasubordinati;
    • assegni sociali.

    Mentre nel 2017 sia i requisiti di età per la vecchiaia che quelli di anzianità per la pensione anticipata sono rimasti immutati rispetto al 2016, nel 2018 si è concluso il percorso di equiparazione dei requisiti per la pensione di vecchiaia tra uomini e donne nel settore dei dipendenti privati e dei lavoratori autonomi. La pensione di vecchiaia per queste categorie, infatti, nel 2018 è stata erogata al raggiungimento dell’età di 66 anni e 7 mesi sia per gli uomini che per le donne.

    Per quanto riguarda la pensione anticipata, invece, per il 2018 non sono stati previsti cambiamenti nei requisiti per la generalità dei lavoratori, ma è stata introdotta la possibilità di pensionamento anticipato con soli 41 anni di contributi per i cosiddetti "lavoratori precoci" (12 mesi di contributi maturati entro il compimento dei 19 anni di età e in una determinata condizione di tutela stabilita dalla norma), nei limiti dei fondi annualmente stanziati e con richiesta di certificazione dei requisiti per l’accesso al beneficio entro il 1° marzo 2018.

     

    Pensioni e assegni sociali: sintesi dei dati statistici

    Con riferimento al FPLD, nell’ultima rilevazione del 2018 si registra un numero complessivo di liquidazioni di pensioni di vecchiaia decorrenti nell’anno inferiore al corrispondente valore del 2017. La differenza è riconducibile essenzialmente all'aumento del requisito di età per la pensione di vecchiaia delle donne.

    Gli assegni sociali liquidati nel 2018 sono di entità molto esigua rispetto al valore rilevato nello stesso periodo dell'anno precedente, in quanto si è innalzato di un anno il requisito di età utile per la liquidazione dell’assegno.Per lo stesso motivo anche per quanto riguarda il peso delle pensioni di invalidità su quelle di vecchiaia l'indicatore statistico risulta più elevato nel 2018 rispetto al 2017. La relazione si inverte, invece, nell'indicatore che rappresenta il peso percentuale delle pensioni femminili su quelle maschili, a causa dell'innalzamento dei requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia per le donne.

    Osservando gli indicatori statistici del 2018, inoltre, si rileva un peso decisamente superiore delle pensioni di anzianità/anticipate su quelle di vecchiaia rispetto al 2017. Questo perché i requisiti per le pensioni di vecchiaia si sono innalzati per le donne, mentre quelli relativi alle pensioni di anzianità/anticipate sono rimasti uguali all'anno precedente e sono più consistenti le uscite anticipate per i cosiddetti "lavoratori precoci".

    Per lo stesso motivo anche per quanto riguarda il peso delle pensioni di invalidità su quelle di vecchiaia l'indicatore statistico risulta più elevato nel 2018 rispetto al 2017. La relazione si inverte, invece, nell'indicatore che rappresenta il peso percentuale delle pensioni femminili su quelle maschili, a causa dell'innalzamento dei requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia per le donne.

Studio Associato
Consulenti del Lavoro
Salvatore Lapolla e Carlo Cavalleri

TP Service Società tra Professionisti Srl
Via Corsica, 9/2 B
16128 GENOVA
Tel: 010 5455 511
Fax: 010 5704028

 

Questo sito fa uso di Cookie per supportare l'attività di navigazione.